Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Chiesa democratica

  • firme
    0 / 5000

    Creata da
    L. V.

  • petizione

    Chiediamo per la Chiesa Cattolica una struttura episcopale-sinodale, in altre parole una struttura di tipo democratico che riconosce nel vescovo e nel sinodo i supremi organi decisionali. Insieme decidono le sorti della chiesa, insieme ne sono responsabili, sia per quanto riguarda le questioni organizzative, sia per quelle di natura spirituale, ecclesiastica o liturgica. 

    Ogni chiesa deve dipendere per le sue decisioni dal consenso del vescovo e del sinodo, in altre parole il vescovo e il sinodo devono essere d’accordo. Né il vescovo né il sinodo possono decidere da soli. Ci vuole sempre il consenso di entrambi.

    La parola “sinodo” vuol dire: fare la strada insieme. Chiediamo che ogni chiesa locale (presieduta dal vescovo e dalla comunità dei credenti) sia governata da un sinodo composto per due terzi da laici e per un terzo da ecclesiastici. Il sinodo eleggerà il vescovo e il consiglio sinodale, supremo organo esecutivo, presieduto da un laico.

    Riteniamo che il modello di governo ecclesiastico da noi proposto sia maggiormente fedele al dettato biblico e a quello delle comunità cristiane dei primi secoli e più favorevole ad accogliere il soffio dello Spirito di Dio. L'attuale struttura gerarchica della Chiesa Cattolica, più simile a quella di una monarchia assoluta di stampo teocratico riteniamo sia di scandalo non solo per la società ma per la stessa comunità dei credenti, ostacolando anche i rapporti ecumenici con le altre chiese.

    E' stato detto che  "lo stallo attuale [della Chiesa Cattolica] è dovuto soprattutto alla mancata realizzazione dello “spirito di collegialità”, che è il lascito più importante del Concilio Vaticano II. Manca, nella Chiesa, un vero dialogo: dei vescovi con la Curia romana, delle comunità locali con i loro pastori e, più in generale,della gerarchia con i fedeli laici... Si decide ancora tutto dall’alto.  per la nuova evangelizzazione, più che di decisioni prese dall’alto, c’è necessità di discernimento comunitario; più che di nuove strutture di Curia, c’è bisogno di testimoni, di laici maturi e responsabili". (P. Bartolomeo Sorge S.J., Famiglia Cristiana, 14 ottobre 2012).

    Perché l'obbedienza - giusta e necessaria - non sia mai a discapito dello spirito di profezia ti chiediamo di firmare la nostra petizione.

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.

Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.

Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.