Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • SALVIAMO GLI ULIVI DEL SALENTO, DOBBIAMO AGIRE IN FRETTA.

  • firme
    0 / 50000

    Creata da
    Massicci D'italia

  • petizione

    Maestosi Ulivi millenari,imponenti, molti hanno più di 2000 anni,più vecchi del Colosseo o del Pantheon, hanno visto passare uomini,epoche e storie,oggi questo patrimonio dell'umanità,dieci milioni di ulivi sparsi in tutta la Puglia rischia di scomparire,malgrado la tutela prevista dalla legge regionale. Il suo killer ufficiale è un fantomatico batterio dal nome xylella. Ma sulla nocività di questo strano e volubile killer non ci sono prove,almeno sugli ulivi. Adesso a completare il massacro dei maestosi ulivi si è aggiunto anche l'affare tap,dove è previsto altri 10000 alberi di ulivo da estirpare,ettari di scavi e demolizioni. Per molti xylella e tap é il paravento dietro il quale si nasconde la vera malattia : il denaro. I popoli orientali ed europei,fin dall'antichità hanno considerato l'ulivo una pianta sacra. In epoca storica è diventato anche simbolo della pace . Nella mitologia greca si narra, inoltre,che già la dea Athena lo offrì agli ateniesi in segno di pace dopo aver sconfitto il Dio Poseidone. Ogni pianta di ulivo che nel Salento muore è un pezzo di storia che viene sottratto in modo irreparabile,se non ci muoviamo per tempo,domani potrebbe esser troppo tardi,ogni ulivo che nel Salento muore è una sconfitta per il mondo in cui i nostri figli vivranno domani,insieme possiamo fare molto,non voltiamoci dall'altra parte. Insieme possiamo fermare questo disastro. Chiediamo la vostra collaborazione per rivolgerci allo stato italiano e all'unesco affinche' provvedano in modo tempestivo alla tutela e alla salvaguardia di questo inestimabile valore. Dobbiamo agire in fretta. Firma anche tu la petizione, per salvare I maestosi ulivi del Salento.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.