Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • NO ALLA RIDUZIONE DELL'AREA DI DIVIETO DI CACCIA E RIPOPOLAMENTO AL LAGO DI FIMON

  • firme
    0 / 3000

    Creata da
    Daniela Musocco

  • petizione

    Nel nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale in approvazione a breve, risalta il forte ridimensionamento dell'area di "divieto di caccia e ripopolamento" attuale del Lago di Fimon (VI). Quest'area protetta è ad oggi la più estesa di tutto il comprensorio berico e ricade in quello che l'UE ha definito come Zona Speciale di Conservazione, per la sua importanza naturalistica. Passeggiare nei boschi attorno al lago, farne semplicemente il giro o raggiungerlo attraverso la ciclabile non sarà più così sereno, in quanto ci si troverà inevitabilmente a poca distanza da chi imbraccerà un fucile. Dal punto di vista faunistico, l'area offre un fondamentale rifugio per gli uccelli acquatici che svernano in questi luoghi, stazionando nei fossi e nei canali a nord del lago. Con il nuovo Piano moltissimi di questi potranno essere facilmente abbattuti! A causa dei vicini e continui colpi di fucile inoltre anche le specie protette, oltre ai cittadini, subiranno un forte stress.

    Chiediamo al Sindaco di Arcugnano, al Presidente della Provincia di Vicenza, al Consiglio Regionale Veneto e al Presidente della Regione Veneto di impegnarsi per l'ampliamento o almeno per il mantenimento dell'attuale area protetta, nel rispetto del diritto di tutti i cittadini e le famiglie che amano il Lago di Fimon di poterne godere tutto l'anno e a tutela della preziosa biodiversità di cui lo stesso è custode.


  • Alessandra Pilati ha firmato la petizione 06 ore fa
  • Rinamaria Dalle Molle ha firmato la petizione 10 ore fa
  • Mariacristina Proserpio ha firmato la petizione 17 ore fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.