Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Incendi.

  • firme
    0 / 5000

    Creata da
    Gian Franco Mascoli

  • petizione

    Riprendo una mia riflessione che ho già postato ad alcuni amici, ampliandola un po'.
    Gli incendi, il lterritorio, la politica.
    Quest'anno, sembra, più di altre annate, che gli incendi, certamente non causati da autocombustione, stanno distruggendo un patrimonio floro-faunistico unico e irripetibile, un bene che deve essere manutenuto, protetto e tutelato nell'interesse del bene comune e dell'interesse generale.
    I territori interessati sembrano essersi scheletriti, irriconoscibili, restano case distrutte o lambite dalle fiamme, case senza più un contesto in cui riconoscersi, c'è il nulla, un nulla in cui vagano persone sole, stordite e impaurite.
    La Politica non può più astenersi dall'intervenire come i cittadini comuni vorrebbero. Cosa vorrebbero ?
    1) Assicurare alla giustizia i delinquenti, nello specifico, i piromani
    2) "giustizia'' significa,appurate le responsabilità, processi per direttissima, condanne da espletare, non in carcere, troppo comodo, ma dando la loro manovalanza, vanga in mano, sotto controllo di tecnici e guardie, per contribuire al ripristino, alla pulizia, alla manutenzione, alla ripiantumazione, alla reintroduzione della fauna che hanno vilmente distrutto.
    3) La durata della pena deve essere scontata per intero, senza attenuanti di alcun tipo e senza permessi ''premio''
    4) La durata della pena deve essere commisurata al tempo necessario del ripristino dello stato originario.
    5) Si esce dal carcere la mattina per farci ritorno la sera o per gravi impedimenti fisici.
    6) In quei territori martoriati nessuna attività deve essere permessa, se non quelle di manutenzione e ripristino, almeno per i prossimi 50 anni.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.