Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • esenzione contributi INPS piccole partite iva

  • firme
    0 / 20000

    Creata da
    Francesco Malanga

  • petizione

    Secondo la legge italiana i commercianti sono tenuti a versare dei contributi INPS minimi pari a €3850 annui(in regime forfettario ovvero fino a 65mila euro di fatturato annuo i contributi minimi sono pari a €630 a trimestre cioè €2520 annui)indipendentemente dal fatturato. Chiediamo al Presidente Mario Draghi di inserire nella riforma fiscale un esenzione da questi contributi nei primi anni(tipicamente i più difficili) oppure per chi fatturi sotto un limite pari a 65 mila euro annui. Una riforma del genere porterebbe alla nascita di piccole imprese e genererebbe un indotto economico e lavorativo per il paese. Chiediamo l'esenzione dai contributi per i primi anni o almeno per chi fattura sotto i 65 mila euro annui .Per l'ovvio motivo che per chiunque con pochi capitali e che all'inizio della sua attività abbia un fatturato esiguo, se non inesistente(cosa non rara nei primi tempi di un attività) per i primi tempi ha una enorme difficoltà nel dover versare €630 ogni trimestre. Per questo motivo molti giovani e non solo con voglia di lanciare una propria iniziativa debbano rinunciarvi per queste ragioni. Un esenzione da questi contributi permetterebbe il nascere di molteplici aziende sul territorio italiano con tutti i benefici fiscali per lo stato e non solo.

  • mario de mattia ha firmato la petizione 18 giorni fa
  • NOOR GIOVANNI MAZHAR ha firmato la petizione 21 giorni fa
  • Paola Brusati ha firmato la petizione 15 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.