Ci scippano la salute e la dignità, CODICI lancia la campagna...INDIGNATEVI!

Petizione creata da:

e diretta a Scopri di più

Firme 0

Obiettivo 5000

FIRMA
  • Laura Rosso ha firmato la petizione 19 giorni fa

Ci scippano la salute e la dignità, CODICI lancia la campagna...INDIGNATEVI!

Stiamo parlando della pi?nnosa, pericolosa e odiosa voce per la salute pubblica: gli errori in corsia. Dallo scambio dei farmaci agli errori negli interventi chirurgici, con una media di circa 40 denuncie al giorno e oltre 15.000 l?anno (26.000 solo nel 2006) l?Italia si trova ad affrontare uno dei pi?andi problemi della sanit?considerando che ben oltre il 70 % di questi episodi potrebbero essere evitati con una adeguata attenzione e corretta organizzazione dei servizi. Il cittadino paga gi?uesta disastrosa situazione sulla propria pelle e con le tasse che finanziano il DISServizio Sanitario Nazionale, ora ci vogliono togliere anche la dignit? I nostri politici ed amministratori, non contenti di essere responsabili di questa disastrosa situazione e non paghi di questa assoluta vergogna, inchinandosi al potere delle lobbies, hanno pensato di risolvere il problema alla radice: con diversi atti e proposte di legge parlamentari , in maniera assolutamente bipartisan, si st?ensando semplicemente di cancellare la responsabilit?ei sanitari e tutto nell?assoluto silenziosa vergogna . E ne hanno ben ragione perch???olo da vergognarsi a proporre cose simili . Attualmente in Commissione Sanit?l Senato ci sono queste proposte di legge: dalla proposta dei senatori Marino, Bassoli; Bianchi, Bosone, Chiaromonte, Cosentino, Di Girolamo Gustavino e Poretti ( PD) Art. 2 La responsabilit?ivile per danni causate dal personale sanitario medico e non medico, ?empre a carico della struttura stessa. Art. 3. La struttura sanitaria puo` avviare azione disciplinare contro i dipendenti responsabili del danno qualora il fatto sia stato commesso con dolo o colpa grave. Solo in caso di dolo puo` essere avviata azione di rivalsa nei confronti dei sanitari responsabili. Dalla proposta del senatore Tomassini ( PDL) Art. 1 ? La responsabilit?ivile per danni a persone causate dal personale sanitario medico e non medico, occorsi in una struttura ospedaliera pubblica o privata ?empre a carico della struttura stessa. Dalla proposta del senatore Gasparri (PDL) Art. 2 ? Le aziende ospedaliere e universitarie , le aziende sanitarie locali , (ecc ) sono responsabili dei danni arrecati ai pazienti, o da questi comunque subiti nel corso dell?erogazione dei servizi sanitari, a meno che non dimostrino di aver adottato tutte le misure idonee ad evitarli . Avete capito bene! medici ed infermieri non risponderanno pi?i danni che causano ai pazienti in conseguenza di imprudenza, imperizia e negligenza, neanche dal punto di vista disciplinare. Queste proposte di legge vogliono escludere la responsabilit?nche per colpa grave. INDIGNIAMOCI ! Invitiamo tutti i cittadini ad inviare questa comunicazione al Presidente della Commissione Sanit?el Senato, ai Senatori, al Ministro della Sanit?Non sottovalutate la cosa, perch?ogliono farla veramente una simile offensiva legge. [b]Per saperene di pi?tra nel sito di codici www.codici.org[/b]

Condividi su:

Petizioni simili

Ci scippano la salute e la dignità, CODICI lancia la campagna...INDIGNATEVI! 30/06/2009 | firmiamo.it

firmiamo.it è un marchio commerciale di Media Asset spa copyright 2010 - 2024

P.IVA 11305210012
Azienda certificata ISO 27001 numero: SNR 11572700/89/I
Azienda certificata ISO 9001 numero: SNR 59022611/89/Q

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.
Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.
Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.
Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.