Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Cane anziano gettato dal balcone e lasciato a morire

  • firme
    0 / 2000

    Creata da
    Pietro Filippi

  • petizione

    Un cane anziano e malato, che meritava di finire la sua vita in pace e nella sicurezza della sua casa, ha subito una fine terribile: è stato lanciato dal balcone di casa sua e poiché non è morto sul colpo è stato portato al parco a morire lentamente e da solo.

    La Lega Nazionale per la difesa del Cane è intervenuta: i proprietari del cane sono stati identificati grazie a dei testimoni e a quanto pare hanno compiuto questo terribile gesto per non pagare l'eutanasia per l'animali malato.

    “Tra l’altro, da quanto ci è stato riferito, la famiglia in questione era da tempo seguita dai servizi sociali”, prosegue Rosati. “A tal proposito ho scritto una lettera al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, affinché solleciti una maggiore attenzione agli animali delle famiglie in difficoltà da parte degli assistenti sociali. Purtroppo attualmente le situazioni di degrado o disagio che coinvolgono animali – a tutti gli effetti membri del nucleo familiare – vengono segnalate solo quando è troppo tardi. Se gli assistenti sociali coinvolgessero maggiormente le tante associazioni animaliste riconosciute e operanti sul territorio si potrebbero risolvere per tempo tanti problemi e prevenire azioni come questa”.

    “Stiamo provvedendo a presentare la denuncia per fare chiarezza e fare in modo che chi ha compiuto questo gesto tanto vile quanto crudele sia messo di fronte alle proprie responsabilità. Il nostro obiettivo è dare giustizia a un povero animale che è stato ucciso tra atroci sofferenze”.

  • letizia balsamo ha firmato la petizione 23 giorni fa
  • Massimo Pampagnin ha firmato la petizione 27 giorni fa
  • Carla Delucchi ha firmato la petizione 18 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.