Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • RADIARE VITTORIO FELTRI DALL'ORDINE DEI GIORNALISTI

  • firme
    0 / 5000

    Creata da
    Giorgio Longo

  • petizione

    A Enzo Iacopino, presidente dell'Ordine dei Giornalisti Italiano,

    a Gabriele Dossena, presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia,


    Guardare e indignarsi.

    La "performance" di Vittorio Feltri a La7 durante all'interno del programma "Linea Gialla" disgusta.

    Firmiamo per chiedere l'immediata espulsione di Vittorio Feltri dall'Ordine dei Giornalisti.

    #RadiamoFeltri


    Qui non si vuole entrare in un discorso sull'operato di Feltri né sul suo passato (è già stato censurato dall'Ordine dei Giornalisti per altre vicende). Non si vuole nemmeno aprire un dibattito sull'Ordine dei Giornalisti, abbia ancora senso o meno questa istituzione.

    Stiamo ai fatti: c'è un Ordine dei Giornalisti che disciplina una categoria di lavoratori che svolge una funzione pubblica fondamentale.

    C'è un iscritto a questo Ordine che svolge la funzione di giornalista e che ha pubblicamente fatto un'esternazione indegna e di cattivo gusto.


    Non ripetiamo cosa ha detto, ma ci rendiamo conto? Ha infangato la memoria di una povera ragazza morta in circostanze tremende. Un discorso che nemmeno nei bar sport peggio frequentati sarebbe passato senza conseguenze.

    Di fronte a un'uscita tanto deprecabile, non possiamo stare a guardare come sempre si fa in questo Paese!


    Via! Basta! tolleranza zero!

    Poi continuerà a scrivere, a guadagnare, ad apparire in tv, però, per un minimo di DECENZA che sono sicuro ancora accomuna tanti italiani, firmiamo per estrometterlo dall'Ordine. E' un gesto magari solo simbolico, ma è molto importante e significativo. Feltri fuori dall'Ordine dei Giornalisti! E' da episodi che sembrano piccoli come questo che il nostro Paese può ripartire in una nuova campagna di civiltà! Firmiamo.

    #RadiamoFeltri

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.