Morti sul lavoro in crescita nel 2017. Proteggiamo i lavoratori

Petizione creata da:

Elisa Zanni e diretta a Scopri di più

Firme 0

Obiettivo 10000

FIRMA
  • Francesca Mele ha firmato la petizione 27 giorni fa
  • Shadheyra Zerbo ha firmato la petizione 16 giorni fa
  • Pier Paolo Pisani ha firmato la petizione 19 giorni fa

Morti sul lavoro in crescita nel 2017. Proteggiamo i lavoratori

Nei primi dieci mesi del 2017 le morti sul lavoro sono aumentate a dismisura. Da gennaio a ottobre di questo anno le vittime sono state 864, mentre le denunce di infortuni all'Inail sono state circa 534mila: un aumento rispetto all'anno precedente sia per le morti che per gli infortuni.

L'Italia nel 2017 ha affrontato numerose tragedia naturali, come quelle di Rigopiano e Campo Felice, che hanno contribuito ad alzare il numero, ma non possiamo considerarla come una giustificazione per queste 864 morti.

Il presidente della Repubblica Mattarella nei suoi discorsi ricorda sempre la drammatica realtà di chi, per dare una vita migliore alla sua famiglia, perde la vita tragicamente a causa di tagli sulla sicurezza da parte delle aziende o incidenti evitabili, ma il Governo non ha mai preso una decisione ferma.

Chiedo quindi al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali di intervenire e sviluppare un disegno di legge per introdurre normative sulla sicurezza più adeguate e sanzioni più salate alle aziende che, per risparmiare sulla pelle dei lavoratori, non le rispettano!

Condividi su:

Petizioni simili

Morti sul lavoro in crescita nel 2017. Proteggiamo i lavoratori 30/11/2017 | firmiamo.it

firmiamo.it è un marchio commerciale di Media Asset spa copyright 2010 - 2024

P.IVA 11305210012
Azienda certificata ISO 27001 numero: SNR 11572700/89/I
Azienda certificata ISO 9001 numero: SNR 59022611/89/Q

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.
Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.
Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.
Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.