Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Veloce riconsegna del Plesso S.Agostino agli studenti.

  • firme
    0 / 500

    Creata da
    G. A.

  • petizione

    Basta ridarti!

    Basta bugie!

    Basta disagi!

    Sembra che per gli studenti delle scuole dell'infanzia, della primaria e della scuola secondaria di primo grado di Caltabellotta, non ci sia proprio pace.
    Se l'anno scolastico è iniziato nel segno della continuità dei corsi e nel segno della normale ed efficiente didattica, non può dirsi lo stesso per i mesi successivi.
    Si, perché da novembre i giovani alunni caltabellottesi sono stati stipati nei locali del solo plesso dei Cappuccini, per permettere i lavori di riqualificazione energetica del plesso di S. Agostino e dei lavori di ristrutturazione del plesso De Amicis. Da qualche mese, quindi, più di duecentocinquanta studenti, docenti e personale amministrativo frequentano un plesso sistemato alla meno peggio.
    Sulla sicurezza, le poche risposte che l'Amministrazione ha fornito sembrano aver rassicurato o forse consolato in pochi.
    La cosa preoccupante sta nel fatto che questa Amministrazione non ha proposto alcuna alternativa alla situazione attuale, sottovalutando e compromettendo l'istruzione degli alunni.

    Emerge con evidenza una totale approssimazione sulla risoluzione del problema ma soprattutto una non adeguata ponderazione delle esigenze dei ragazzi e delle ripercussioni socio-pedagogiche apportate da un tale stravolgimento ad anno in corso.

    Quanto sia importante non stravolgere la didattica, i metodi di studio e i metodi di lavoro sembra superfluo ricordarlo, ma rimane il fatto che gli amministratori non hanno tenuto in considerazione le possibili difficoltà di adattamento e di apprendimento soprattutto dei più piccoli.

    Risultano pesantemente sacrificate l'uniformità e la continuità della didattica della Scuola dell’obbligo, i metodi di lavoro adottati e la qualità degli insegnamenti, la qualità dei servizi offerti nonché la vivibilità dei locali in cui si impartiscono le lezioni.

    Diverse classi svolgono le lezioni in spazi tanto angusti da non potersi definire aule; anche l'accorpamento ad anno in corso di alcune classi dello stesso ordine e grado ha messo a repentaglio l'istruzione degli studenti che hanno a che fare con doppi insegnanti, doppi metodi, diversi testi di studio e difficoltà di omogeneizzazione dei metodi studio stessi. A questo si aggiungano i problemi di ordine pratico legati all'utilizzo di servizi igienici per tutta questa moltitudine di studenti.
    Una menzione a parte meritano gli studenti delle scuole medie che hanno da tempo dovuto dire addio alle attività di laboratorio e alle attività in palestra.
    Gli studenti del tempo pieno inoltre sono costretti a portare il cibo da casa, perché il servizio mensa non inizia ancora. Siamo a metà anno scolastico e un servizio ordinario e indispensabile non è stato ancora attivato. Eppure questo servizio avrebbe dovuto avere inizio al rientro dalle vacanze ma così non è stato.
    Questa situazione emergenziale avrebbe dovuto concludersi con il ritorno degli studenti nel loro plesso d'appartenenza al rientro delle vacanze di Natale ma invece non si fa ancora altro che rimandare a data da destinare l'apertura del Plesso di S.Agostino, giocando inevitabilmente con il futuro dei giovani studenti.

    Troppi disagi è l'ora di dire BASTA!

    Unisciti a noi.

    Firma la petizione se vuoi che l'intero Plesso di S.Agostino ritorni a breve nella disponibilità delle istituzioni scolastiche.

    Viva la scuola!!!

  • rosalinda cusumano ha firmato la petizione 16 giorni fa
  • Maria Paola Monti ha firmato la petizione 17 giorni fa
  • Liliana Barbera ha firmato la petizione 17 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.