Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • TARI ILLEGITTIMA: I COMUNI RESTITUISCANO FINO ALL'ULTIMO EURO

  • firme
    0 / 5000

    Creata da
    Pietro Filippi

  • petizione

    Una valanga di cause risarcitorie sta per abbattersi sui Comuni Italiani, al punto che le casse delle amministrazioni corrono rischi elevatissimi di default.

    La questione è quella dell'errore commesso dalle amministrazioni comunali derivante dal conteggio sbagliato della quota variabile del tributo e che ha comportato prelievi decisamente superiori al dovuto, anche il doppio in alcuni casi. Tale situazione, tuttavia, non consente di conoscere con esattezza quante e quali amministrazioni si siano rese protagoniste di errori nella determinazione della Tari, alimentando un clima di incertezza tra i cittadini.

    Per questo si chiede che gli 8000 comuni italiani pubblichino sui propri siti internet le modalità di calcolo della tassa rifiuti applicate sul propri territorio, al fine di determinare con esattezza quali amministrazioni abbiano interpretato in modo errato le norme, e consentire agli utenti di ottenere rimborsi - automatici e non su richiesta dei residenti, applicabili anche attraverso sconti sulle prossime bollette Tari e comprensivi di interessi legali dalla data del pagamento della tassa ad oggi - per le maggiori somme pagate.

    Una valanga di cause sta per abbattersi sui comuni, che saranno chiamati non solo a restituire il maltolto, ma anche a pagare gli interessi di legge e le spese nei confronti dei cittadini. Intanto sarà presentato un esposto alle Procure della Repubblica affinché indaghino per il reato di truffa e appropriazione indebita, chiedendo al tempo stesso il sequestro cautelare delle somme incamerate dai Comuni negli ultimi 5 anni attraverso la Tari.

  • Francesca Raffael ha firmato la petizione 21 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.