SALVIAMO IL VALLONE PORTO

Petizione creata da:

. . e diretta a Scopri di più

Firme 0

Obiettivo 5000

FIRMA
  • Maria Rosaria Manzini ha firmato la petizione 4 giorni fa

SALVIAMO IL VALLONE PORTO

Il Vallone Porto di Positano, oasi naturale di inestimabile valore, inserita nei siti di interesse comunitario (area Sic), rischia di essere stravolto per mezzo di progetti in corso di realizzazione da parte del Comune di Positano e della Comunità Montana ?Penisola amalfitana?. Sono in via di attuazione ?lavori di sistemazione idraulico-forestale per consentire la mitigazione delle situazioni di paventata pericolosità e dissesto legate ad eventi alluvionali". Per far ciò si vorrebbero realizzare briglie in cemento armato lunghe fino a 24 metri, la pavimentazione di un antico sentiero sterrato per facilitare l'accesso e la manutenzione delle briglie, 1'eliminazione di tutte le essenze arboree lungo il letto del torrente, la sistemazione dei versanti marginali l'asse del torrente tramite il taglio della vegetazione ripariale e la costruzione di palizzate e gabbionate a contenimento delle scarpate. Tali opere stravolgerebbero irrimediabilmente il bacino del Vallone Porto che rappresenta nel suo insieme un geotopo di impareggiabile valore paesaggistico e ambientale nel contesto geografico della Costiera Amalfitana, già dal 1997 iscritta dall'UNESCO nell'elenco dei beni Patrimonio Mondiale dell'Umanità; La zona è caratterizzata da importanti emergenze faunistiche e vegetazionali: è presente nel Vallone Porto la rarissima Salamandrina dagli occhiali - Salamandra terdigitata - specie endemica italiana inserita nella lista rossa tra gli anfibi in via di estinzione oltre a specie botaniche in rarefazione e indicatrici di condizioni microclimatiche uniche e particolari del Vallone Porto come Pteris cretica L. - Pteris vittata L. - Carex pendula Huds. - Holoschoenus australis L.,oltre a diverse e preziose specie di chirotteri e rinolofi; La zona è inserita in area del Parco dei Monti Lattari dove lungo le aste fluviali sono vietate tutte le opere di consolidamento e sistemazione spondale che alterino i caratteri naturalistici degli argini e dell'ecosistema ed ogni intervento di consolidamento va eseguito conformemente al Regolamento di Ingegneria Naturalistica in vigore nella Regione Campania; Si trova in area sottoposta a vincolo paesistico-ambientale; Le valutazioni tecniche e le relazioni preliminari che hanno portato all'elaborazione del progetto (tra cui la Valutazione di Impatto Ambientale) parrebbero non corrispondere alla realtà e si ha ragione scientifica di ritenere che gli interventi previsti non faranno altro che peggiorare la situazione; Le opere, così come in progetto, rappresentano una chiara minaccia per le specie animali viventi nel vallone, che verranno irrimediabilmente eliminate per sempre; L'intervento così come progettato, comporterà di fatto una sostanziale ed irreversibile modifica dello stato dei luoghi e delle caratteristiche vegetazionali e paesaggistiche dell'area costituendo una notevole minaccia a specie iper-tutelate dalla Direttiva Comunitaria; Inoltre le briglie, se realizzate, rischieranno di bloccare i detriti che il fiume porta verso la foce che contribuiscono a garantire il naturale ripascimento della spiaggia sottostante, ovvero la sua sopravvivenza; Se nel Vallone Porto si realizzano ancora altre briglie, la spiaggia della baia di Arienzo potrebbe ridursi o scomparire; ?Salviamo il Vallone Porto" I FIRMATARI DELLA PRESENTE PETIZIONE in relazione al progetto di ?lavori di sistemazione idraulico-forestale per consentire la mitigazione delle situazioni di paventata pericolosità e dissesto legate ad eventi alluvionali ? Inerenti il Vallone Porto di Positano? CHIEDONO la revoca immediata in autotutela dell'aggiudicazione dei lavori; l'annullamento della gara d'appalto con cui tali lavori sono stati assegnati; la revoca del bando di gara per manifesta irregolarità oggettiva; l'annullamento in autotutela della delibera che approva il progetto; il blocco immediato di qualsiasi procedura per il finanziamento dei lavori in oggetto. ********** English Version ********** THE VALLEY OF ?Il PORTO´ A WILDLIFE OASIS ON THE AMALFI COAST, IS GREATLY ENDANGERED. TO:?. The Valley of ?Il Porto´, Positano, wildlife oasis of invaluable rarity, recognised as a Site of European Community Importance (SIC) is on the verge of being ravaged by imminent projects planned by the Commune of Positano and the Comunità Montana Penisola Amalfitana. The ?hydraulic and forest works to mitigate the danger of possible flash floods? (!) are ready to begin. To accomplish that, the proposal is to build cement dams reaching 24 metres in length, the paving of a ancient path to facilitate the upkeep of the above mentioned dams, the cutting of all the trees and vegetation along the torrent and the steep banks above, and the construction of palisades and huge wire net containers in the escarpments. Such works would devastate irredeemably the basin of the valley of ?Il Porto´, which is as a whole a geological site of unparalleled value within the environment of the Amalfi Coast, since 1997 recognised as World Heritage by UNESCO. The area has unique species of flora and fauna, e.g.: the extremely rare Salamandra terdigitata, a vanishing species that lives only in some parts of Italy and botanical relics of a bygone world, such as: Pteris cretica L., Pteris vittata L., Pinguicola hirtiflora, Carex pendula Huds, Holoschoenus australis L, and many precious species of chiroptera and other rare bats. This area belongs to the Nature Reserve of the Monti Lattari, where any works altering the natural character of the banks and ecosystem are prohibited and should be conducted according to the Rules of Naturalistic Engineering of the Campania Region. This valley is under environmental protection. The accounts which made these projects possible do not correspond to reality, and there is already scientific proof to believe that such works would worsen the situation. Such works, as conceived in the projects, would bring about a radical and irreversible change of the ecosystem, threatening species under the protection of the European Community Directions. Furthermore, the dams once built, would stop the debris from naturally replenishing the beach at the very bottom of the valley, and its very existence. If in the Valley of ?Il Porto´ dams were to be built, the beach of Arienzo would shrink or disappear. THE SIGNATORIES OF THIS PETITION ASK To recall immediately the assignments concerning these works and to cancel their contracts; To cancel the approval of the abovementioned works in all their details; To stop the public funding that would allow the destruction of the Valley of ?Il Porto´, Positano.

Condividi su:

Petizioni simili

SALVIAMO IL VALLONE PORTO 17/07/2008 | firmiamo.it

firmiamo.it è un marchio commerciale di Media Asset spa copyright 2010 - 2024

P.IVA 11305210012
Azienda certificata ISO 27001 numero: SNR 11572700/89/I
Azienda certificata ISO 9001 numero: SNR 59022611/89/Q

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.
Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.
Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.
Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.