Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Ritirare nomine ai sottosegretari Gentile e Barracciu.

  • firme
    0 / 1000

    Creata da
    I. C.

  • petizione

    Chiediamo al Presidente del consiglio di ritirare nomine ai sottosegretari Gentile e Barracciu.

    Due nomi imbarazzanti nel governo di Matteo Renzi: Antonio Gentile (Ncd) e Francesca Barracciu (Pd). Entrambi coinvolti in vicende recentissime, impossibile che i collaboratori del premier non ne fossero a conoscenza.

    Eppure il Presidente del consiglio ha accettato di nominare il primo come sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, la seconda alla Cultura.

    Il primo, Gentile, l'uomo di Angelino Alfano in Calabria, è toccato da una inchiesta sulla sanità calabrese ed è stato chiamato in causa nella censura del quotidiano L'Ora della Calabria. Questo ultimo fatto è accaduto nella notte tra il 18 e il 19 febbraio, quando dalla redazione del quotidiano diretto da Luciano Regolo vengono inviate le pagine alla tipografia per la stampa. In prima pagina una notizia clamorosa, in esclusiva: il figlio del senatore Antonio Gentile, Andrea, è indagato per abuso d'ufficio, falso ideologico e associazione per delinquere. Il direttore Regolo dice di ricevere una telefonata dal tipografo che si propone come mediatore della famiglia Gentile: il giornale potrà uscire soltanto se epurato della notizia. Regolo naturalmente si rifiuta di eseguire l'ordine, ma il tipografo insiste e secondo le parole del direttore usa un linguaggio mafioso: "Attenzione perché quando il cinghiale viene ferito, poi ammazza tutti." QUI LA REGISTRAZIONE http://t.co/tD3ORs3s2R

    Barracciu, invece, era la candidata alle regionali della Sardegna per il Pd, ma fu costretta a fare marcia indietro perché coinvolta in una inchiesta sui fondi regionali sardi ai gruppi.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.