Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • RISTABILIRE SUBITO I RAPPORTI COMMERCIALI CON LA SIRIA

  • firme
    0 / 1000000

    Creata da
    Abdullah Badinjki

  • petizione

    Questa petizione fa appello al Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana e alla Comunità Europea.

    Chiediamo di ristabilire immediatamente i rapporti commerciali con la Siria, riaprendo in primis l'ambasciata siriana a Roma e quella italiana a Damasco.

    Fino al 2011, inizio della guerra in Siria, l'Italia era il primo partner commerciale europeo di Damasco. Terzo al mondo dopo Cina e Arabia Saudita. L’interscambio tra Italia e Siria equivaleva nel 2010 a 2,3 miliardi annui, aumentato di ben 102,7 punti rispetto al 2009. A guadagnarci in particolare eravamo proprio noi, grazie alle esportazioni nei settori del lusso e dell’agroalimentare. Secondo i dati Ice, le importazioni italiane verso la Siria nel 2010 riguardavano per il 42,5% da prodotti derivati dalla raffinazione del petrolio, per un valore totale di 532 milioni di euro e un incremento del flusso, rispetto al 2009, del 391,3% Sette anni fa poi l’export italiano in Siria riguardava anche altri importanti materiali: prodotti chimici (73,9 milioni di euro), apparecchiature elettriche (52 milioni di euro) e prodotti della metallurgia (39,5 milioni di euro).

    Non è difficile capire quindi che, oltre a proseguire in una politica di autolesionismo assurda, ci priviamo di un partner storico che tra non molto ritornerà "sul mercato" e avrà bisogno di tutto:

    -investitori

    -materie prime

    -macchinari

    -manodopera specializzata

    -architetti, ingegneri, restauratori, storici

    L'Italia ha lavorato tanto per avere (in passato) la posizione di primo partner commerciale europeo, e ora che la situazione geopolitica si sta delineando a favore del governo siriano non dobbiamo perdere l'occasione di essere i primi a rientrare in un mercato ricco di occasioni per le nostre aziende.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.