Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Riscatto della laurea senza discriminazioni

  • firme
    0 / 1000

    Creata da
    Eleonora Valeri

  • petizione

    Al Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini

    Al Direttore generale dell'INPS Mauro Nori

    Al Comitato amministratore del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, Presidente:Valeria Picchio

    Al Comitato amministratore della Gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli artigiani,Presidente: Tarcisio Beniamino Sberna

    Al Comitato amministratore della gestione Prestazioni temporanee ai lavoratori dipendenti, Presidente: Augusto Pascucci

    Al Comitato amministratore della Gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni, Presidente: Silvano Mantovani

    Al Gestione autonoma ex art.2, comma 26 L.335/95, Presidente: Antonio Mastrapasqua

    Al Comitato amministratore della Gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli esercenti attività commerciali, Presidente: Alessandro Vecchietti

    Al Dirigente Generale Coordinamento attività d'integrazione gestione ex Enpals con Inps, Massimo Antichi

    Petizione: Riscatto della laurea senza discriminazioni

    “Alcuni periodi di studio possono essere “utilizzati” per contribuire alla propria pensione. Come? Riscattando i periodi di studi universitari in modo da poterli utilizzare nel calcolo del futuro assegno pensionistico. Considerando che, tra laurea triennale e specialistica, il periodo di permanenza presso un’università può essere oggi di cinque anni, senza contare eventuali altri corsi o master, è di tutta evidenza che poter inserire i periodi di studio nel proprio fascicolo previdenziale rappresenta un vantaggio non trascurabile. Infatti, a condizione che gli anni del corso di laurea non siano già coperti da altri contributi, ad esempio da lavoro, è possibile trasformarli in anni di contribuzione pagando una certa somma, chiedendone appunto il cosiddetto “riscatto”.
    Si possono riscattare gli anni del corso legale di laurea, i diplomi universitari, quelli di specializzazione e i dottorati di ricerca. Se il titolo di studio ha valore legale in Italia, si può riscattare anche la laurea conseguita all’estero. A particolari condizioni, è possibile riscattare anche i diplomi rilasciati dagli istituti di alta formazione artistica e musicale. Il riscatto, inoltre, può riguardare tutto il periodo del corso di studio o solo parte di esso e si possono riscattare anche due o più corsi. E questi anni di contribuzione andranno ad aggiungersi a quelli che deriveranno dalla successiva attività lavorativa, concorrendo a determinare l’ammontare della propria pensione.
    Tra l’altro oggi, a differenza di qualche anno fa, è più facile riscattare la laurea, dal momento che può farlo anche chi non ha ancora intrapreso un lavoro, pagando un importo fisso per ogni anno. Il pagamento è rateizzabile fino a dieci anni e può essere detratto dalle tasse. Il riscatto della laurea potrebbe quindi rappresentare il primo tassello nella costruzione del proprio futuro previdenziale.”

    Tratto da: http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=7514

    Sottopongo alla vostra attenzione la non riscattabilità della laurea per coloro che hanno conseguito i diplomi AFAM (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica) antecedentemente all’anno accademico 2005/2006.

    I diplomi AFAM sono infatti attualmente riscattabili solo a partire da tale anno.

    Tale discriminazione è iniqua oltre che incomprensibile, essendo ormai anche i titoli conseguiti precedentemente al suddetto anno equipollenti a lauree (Legge di stabilità 2013 (l. 228/2012), i cui commi 102-107 stabiliscono le equipollenze tra titoli AFAM e titoli universitari).

    Chiediamo pertanto la possibilità per i diplomati AFAM che hanno conseguito il titolo prima all’anno accademico 2005/2006 e che attualmente ne sono esclusi, di poter effettuare il riscatto della laurea. Chiediamo la fine di questa discriminazione.

    Eleonora Valeri

  • Michele Musto ha firmato la petizione 18 giorni fa
  • Gianluca Gramegna ha firmato la petizione 11 giorni fa
  • Elisa Mattioli ha firmato la petizione 29 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.