Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • RIPRENDIAMOCI IL BOSCO DEL SASSETO A TORRE ALFINA

  • firme
    0 / 1000

    Creata da

  • petizione

    L'11 maggio 2006 il presidente della Regione Lazio istituiva come 'monumento naturale' il Bosco del Sasseto a Torre Alfina (comune di Acquapendente in provincia di Viterbo) e affidava la sua gestione alla Riserva naturale di "Monte Rufeno". Il Sasseto e' un'area protetta e custode di importanti aspetti naturalistici.

    Fin dall'800 fu resa accessibile alla popolazione dal marchese belga Edoardo Cahen che acquisto' il castello del borgo, eleggendolo a sua dimora, e la sottostante selva.

    Oggi il Sasseto e' al centro di una vicenda giudiziaria, legata al fallimento delle proprieta' dell'ex presidente del Perugia Gaucci e il 21 giugno 2018 sara' messo all'asta per circa 220.000 euro.
    Dal 12 aprile 2018 il custode giudiziario ha vietato con cancelli il libero accesso al Sasseto (se non a gruppi organizzati dietro pagamento di 2000 euro al giorno!) su richiesta del direttore della Riserva naturale di "Monte Rufeno" che ne lamenta una fruizione incontrollata e critiche condizioni di manutenzione.
    La popolazione torrese ha costituito il comitato "Il Bosco del Sasseto e'... Torre Alfina" e avviato una petizione al sindaco di Acquapendente per chiedere di acquisire il bosco, grande attrattore turistico e fonte di sviluppo sostenibile locale.

    I firmatari di questa petizione chiedono ai destinatari:
    1) Che siano immediatamente rimossi i cancelli di divieto di accesso al Bosco del Sasseto e assicurata la sua fruibilita' pubblica;
    2) Che il Comune di Acquapendente proceda con l'avviato esproprio o, qualora cio' non si realizzi, entro il giorno stabilito per l'asta eserciti in concorrenza con la Regione Lazio il diritto di prelazione a titolo oneroso;
    3) Che la Regione Lazio continui a sostenere l'azione del Comune di Acquapendente in merito all'acquisizione pubblica del Sasseto e intervenga sulla attuale gestione del bosco, affidata alla Riserva naturale di "Monte Rufeno", al fine di ripristinare immediatamente l'accesso pubblico.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.