Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • ridiamo dignità umana ai disabili gravi

  • firme
    0 / 1000000

    Creata da
    Laura Affatati

  • petizione

    A tutti i politici che governano ed amministrano lo stato e la salute dei cittadini

    Non tutti i disabili sono uguali perciò non sono uguali i bisogni inderogabili di assistenza non soltanto per una vita dignitosa ma anche per la pura sopravvivenza. Purtroppo il nostro stato in questi anni non ha fatto altro che innestare la retromarcia per quanto concerne il sostegno e la cura di queste persone. Lo ha fatto in tutti i modi: limitando gli ausili nella quantità e nella qualità, ha tagliato i servizi alla persona con il risultato di ottenere crescenti necessità di ricovero (molto più oneroso per le sue finanze rispetto ad una corretta assistenza domiciliare) per non parlare del crollo della qualità di vita degli sfortunati in causa. Ci si trova sempre di più a dover sopperire in proprio a tutte le molteplici carenze o addirittura assenze vere e proprie. Tutto ciò può avere dei costi a volte anche severi (chi non lo ha provato non riuscirà mai ad immaginarlo), e dal 2015 si è pensato bene di introdurre per tutti i disabili indiscriminatamente l'obbligo di presentare il nuovo ISEE per accedere non solo al FAP (fondo autonomia possibile) ma addirittura a quello destinato ai gravi-gravissimi e con un limite uguale per tutti! Il che vale a dire che peggio stai peggiori saranno destinate ad essere le tue future condizioni. Tutto ciò è immorale in uno stato campione in corruzione e NON E' ACCETTABILE A LIVELLO UMANO!. Chiediamo pertanto di ripristinare l'esonero della presentazione del nuovo ISEE quantomeno per i disabili gravi-gravissimi e rivedere con una progressività adeguata al livello di invalidità i limiti fino all'annullamento nei casi di invalidità totale (100%)

  • Maricla Micale ha firmato la petizione 26 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.