Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • RIAPRI L'ITALIA

  • firme
    0 / 10000

    Creata da
    Andrea Torresani

  • petizione

    Chiediamo la rimozione di questo coprifuoco che non permette agli italiani una vita umanamente normale. La previsione di questi "domiciliari" forzati era sino al 3 aprile 2020. Ora sembra peraltro che questi termini vengano prorogati. Questo sistema oltre ad aver ingenerato paure agli italiani tramite i media, genererà certo un tracollo economico dell'Italia che porterà a nuove povertá che si aggiungeranno agli effetti della possibile pandemia che in realtà ha colpito in modo rilevante solo poche aree d'Italia. Per di più questo coprifuoco generale sembra non funzionare visto che siamo il terzo paese al mondo come vittime e il numero di contagiati sembra non diminuire. Siamo peraltro l'unico paese in Europa che ha adottato una strategia simile ponendo sul lastrico aziende già ultra tassate e famiglie che già faticavano ad arrivare a fine mese. Non si comprende peraltro questa quarantena continuativa di più di 20 giorni, visto che il virus ha il suo periodo d'incubazione massimo di 14. Un sistema questo che sta provocando diversi danni di convivenza nelle famiglie con l'incremento delle liti e delle patologie dovute a questa "detenzione" forzata. Inoltre vi è il costante rischio dei cittadini di essere sanzionati o addirittura, di finire in carcere per via dei controlli serrati sulle autocertificazioni.Vogliamo creare uno Stato di criminali? Si chiede per di più che le risorse economiche di contenimento di questo disastro organizzato vengano messe a disposizione di tutti i cittadini e non solo di una parte,. Non si comprende per di più come nel Decreto "Cura Italia" sia stato possibile inserire una norma che prevede la scarcerazione di 3000 detenuti a cui verrà posto, sembra, il braccialetto elettronico.Cura Italia e Cura criminali? Si chiede infine di liberare gl'italiani da questa Cayenna. Come? Ponendo loro l'obbligo di usare la mascherina in luoghi pubblici, moltiplicando poi tamponi, liberando le persone oramai immuni, non impedendo loro di svolgere una normale attività sportiva che è una salvaguardia per la salute.In quei Comuni dove non vi è stato un incremento di contagiati ma anzi una diminuzione creare delle zone franche. Fate riaprire tutte quelle ditte che avete bloccato e valutate pure, dalla seconda decade di aprile, la riapertura degli esercizi pubblici.

  • Stefano Serpico ha firmato la petizione 11 giorni fa
  • mario luigi labianca ha firmato la petizione 28 giorni fa
  • adele zullo ha firmato la petizione 2 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.