Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • PETIZIONE POPOLARE PER CHIUSURA FRONTIERE

  • firme
    0 / 1000000

    Creata da
    F. S.

  • petizione

    29 Maggio ore 8.00: ... la fortuna dipende dai libri...

    C'è più senso economico nel report di ieri, piuttosto che nelle tante chiacchiere che, spesso, gli economisti ci dispensano per dimostrare (a loro stessi e al mondo) la loro saggezza...

    Nel momento che il "capitalista" pretende un ritorno sul suo capitale superiore al tasso di crescita dell'economia, condanna il "lavoratore" all'inevitabilità di minori redditi.

    Nell'esempio di ieri: se l'economia cresce ad un tasso annuo del 2.0% e il reddito dei capitalisti cresce ad un tasso del 5.0%, i lavoratori devono, immancabilmente, accontentarsi di un crescita inferiore a quella dell'economia e, difatti, il loro reddito cresce solo dell' 1.45% l'anno, di media.

    Come fanno i capitalisti a convincere i lavoratori ad accettare una situazione tanto sfavorevole?

    Con la disoccupazione di massa... Mettendo i lavoratori sotto ricatto: ... o così, oppure disoccupati...

    Seguitemi adesso: da cosa è originata la crescita dell'economia?

    Fondamentalmente due cose: l'aumento della popolazione (che significa, contemporaneamente, più clienti, ovvero più domanda, e più lavoratori, ovvero più offerta) e la maggiore produttività del lavoro (anno dopo anno i lavoratori producono di più nello stesso numero di ore perché imparano a fare meglio le cose che facevano prima, ma anche grazie alle innovazioni tecnologiche).

    Negli ultimi 50 anni, la popolazione mondiale è aumentata dell'1.4% l'anno, mentre la produttività è aumentata del 2.1% l'anno.

    In totale, dunque, l'economia mondiale è cresciuta del 3.5% l'anno (in media).

    Nel frattempo, però, la globalizzazione ha condotto sul mercato del lavoro miliardi di persone (Cina, India, Indonesia... etc..) che prima ne erano fuori. La globalizzazione, cioè, ha fatto aumentare a dismisura il numero dei lavoratori... sicché a fronte di una crescita economica del 3.5%, il numero dei lavoratori è aumentato del 7.0%...

    Capite cosa significa?

    Il lavoro si è inflazionato... svalutato (molti più lavoratori che posti di lavoro) e, dunque, i "capitalisti" hanno potuto attuare il loro "ricatto": o accetti meno salario, più ore e meno tutele sindacali, oppure resti disoccupato...

    La globalizzazione, dunque, ha favorito grandemente il "capitale" a scapito del "lavoro"... e i capitalisti hanno avuto buon gioco nell'appropriarsi di quote sempre crescenti di reddito a danno dei lavoratori.

    Capite perché non c'è capitalista che non veda di buon occhio le migliaia di immigranti clandestini che arrivano in Europa?... Più lavoratori sono disponibili ad accettare qualsiasi condizione pur di lavorare, e più i lavoratori attualmente in servizio devono piegarsi al ricatto del "o ti mangi 'sta minestra o....".

    Perché negli anni 70' e 80' questo non succedeva?

    Il mondo era diviso in due parti stagne: l'occidente capitalista e l'oriente socialista. I lavoratori dell'est, dunque, non erano sul mercato del lavoro dell'ovest e, quindi, i lavoratori occidentali erano "merce scarsa" e non erano "ricattabili".

    Il capitale vince quando riesce a mettere i lavoratori in concorrenza tra loro; Marx lo scriveva già quasi due secoli fa nel "Capitale".

    C'è poi un altro ostacolo alle ambizioni di arricchimento dei capitalisti: l'inflazione monetaria.

    Se il rendimento del capitale è del 5%, ma l'inflazione erode il 6% del valore del capitale stesso, allora ogni anno questo subisce una perdita dell'1%...

    Allora è facile fare un breve riassunto delle condizioni che i ricchi capitalisti desiderano (per arricchirsi di più): innanzitutto la disoccupazione di massa (in modo da tenere i lavoratori sotto il ricatto della perdita del posto di lavoro) e subito dopo la stabilità monetaria (inflazione inferiore al 2%)...

    Avete capito?... Stiamo parlando esattamente della maniera in cui la Bce opera: nessuna attenzione alla piena occupazione e tutte le armi possibili "puntate" contro l'inflazione...

    La Bce, dunque, è il braccio operativo del "capitale e dei capitalisti"...

    Messo in altro modo, grazie alla Bce, i "capitalisti" realizzano le condizioni ottimali per l'impiego dei loro capitali.
    Ecco, dunque, a cosa serve l'euro e la Banca che lo "crea"..

    Sito Web: www.unionemovimentoliberazione.it

    F.B. Gruppo Nazionale :

    https://www.facebook.com/groups/unione.movimenti.liberazione.italia/

    p.s. PER ACCEDERVI CHIEDERE L'AMICIZIA A :

    https://www.facebook.com/UnioneMovimenti

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.