Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Non far sparire i mufloni dal Parco Del Corno alle Scale

  • firme
    0 / 1000

    Creata da
    E. D.

  • petizione

    La regione Emilia Romagna ha inserito i mufloni nella campagna venatoria 2016-2017 quei pochi rimasti, chiediamo di toglierli.

    Nel CALENDARIO VENATORIO REGIONALE PER LA STAGIONE 2016-2017 d.g.r. n. 497/ 2016 vai in ALLEGATO B si trovano date e specie di ungulati cacciabili, il muflone è compreso fra l'1 novembre e il 31 dicembre 2017

    Il muflone è sì soggetto a gestione venatoria in Emilia Romagna, ma che gli ormai pochi nuclei di mufloni del Corno stazionano quasi sempre all'interno della zona parco nella quale è vietata ogni attività venatoria. Nella zona contigua o di pre-parco l'ente di gestione potrebbe autorizzare dei prelievi selettivi se monitorasse ovvero se effettuasse dei censimenti per valutare la consistenza e la struttura della popolazione dei mufloni e qualora la quantità risultasse troppo elevata potrebbe proporre un piano di prelievo che dovrebbe essere approvato dall'ente pubblico a seguito del parere favorevole dell'ISPRA, perciò, data l'attuale situazione i mufloni del Corno alle Scale muoviamoci per fare in modo che possano dormire sonni tranquilli.

    La braccata al cinghiale con cani sciolti viene effettuata nel periodo della riproduzione dei mufloni, la zona è la stessa, dal monte grande alle tese, dalle tese a Fiamineda fino in fondo al silla in prossimità di Casale e Porchia, e siccome la braccata la fanno anche i gruppi di Porretta di là dal silla, i mufloni si sbrancano e debbono nascondersi sotto le scaffe di rio fiamineda, Ora aggiungi nello stesso periodo caccia anche ai mufloni e il danno è servito.Negli anni 80 uno dei massimi esperti in materia ha contato anche 12 nascite in marzo ore non più di due, ognuno può trarre le conclusioni che vuole, senza dilungarsi troppo sugli accenni alla nobiltà di questi animali, sono entrati a far parte dell'equilibrio faunistico di questa zona e ne hanno il sacrosanto diritto dopo 50 anni.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.