Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Non chiudete oncologia al Cottolengo di Torino

  • firme
    0 / 1000

    Creata da
    Emanuele Ferraro

  • petizione

    Un caso di “malariorganizzazione”. Il neologismo è efficace ed è stato coniato dai familiari dei pazienti in cura nell’ospedale Cottolengo per raccontare i loro timori sulla chiusura del reparto di oncologia del presidio gestito dalla congregazione della Piccola Casa della divina Provvidenza. (...)

    Malati e familiari sono in allarme. «Parliamo di un polo di eccellenza sanitaria per professionalità, competenza e profonda umanità di tutto il personale. È giusto ottimizzare le risorse, però occorre non dimenticare la persona. Chi è entrato nel tunnel della sofferenza sa quanto siano importanti, oltre alle competenze scientifiche, la disponibilità e la qualità dell’assistenza», s’infervora la moglie di un paziente seguito da anni nel reparto: «Prima di prendere decisioni, non sarebbe utile ascoltare i protagonisti, medici e operatori e magari anche i familiari dei pazienti?».

    A Carlo Alberto Raucci (direttore del reparto) non resta che augurarsi che la decisione sia rivista: «Non abbiamo alcuna intenzione di opporci ad una riorganizzazione dice ma riteniamo che la scelta debba essere presa in un contesto di rete generale dove si dimostri quali sono le esigenze reali dei malati».

    [tratto da articolo di Sara Strippoli su Repubblica del 24.8.2014]

    articolo completo Repubblica

    articolo su Facebook

    Commento di Antonio Saitta (Assessore Sanità Regione Piemonte)

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.