Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • No alle continue Sospensioni Si alla Stabilità del Centro

  • firme
    0 / 500

    Creata da
    G. D.

  • petizione

    Gruppo Genitori DCA Soccavo

    Via Adriano, 16

    80126 Napoli

    Premesso che :

    dal 2010 nei locali del DSM di via Adriano, 16 è operativa una struttura per l’individuazione, la diagnosi ed il trattamento integrato dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA);

    l’intervento psicoterapeutico integrato è considerato fondamentale dalla letteratura internazionale per questa tipologia di disturbi;

    la problematicità psicofisica dei pazienti in carico rende indispensabile preservare la continuità con gli stessi terapeuti al fine di non vanificare il lavoro in corso e la difficile alleanza che si stabilisce tra medico e paziente.

    Visto che il suddetto Centro DCA dell’ASL NA1, sito in via Adriano 16, è l’unica struttura del territorio, intesa come centro integrato e multidisciplinare per il trattamento di questi disturbi, che eroga un servizio di psicoterapia con psicologi-psicoterapeuti specialisti ambulatoriali.

    Considerato che purtroppo la sospensione di tale servizio, avviene puntualmente allo scadere di ogni anno, provocando dannose interruzioni ai trattamenti e percorsi terapeutici dei pazienti che subiscono così gravi peggioramenti del loro, già precario, stato di salute.

    Constatato che non vi è alcuna certezza sul prosieguo del servizio che rischia la sospensione già al termine di quest’anno.

    Atteso che a seguito, delle passate interruzioni e, dunque, della precarietà delle cure, noi genitori abbiamo assistito ad un peggioramento delle condizioni fisiche e psicologiche dei nostri figli.

    Visto inoltre, che non esiste nel territorio dell’Asl Na1 un centro semi-residenziale per la cura dei DCA .

    Visto che nella Regione Campania non esiste una struttura residenziale che si occupi di tali patologie per cui noi genitori del Gruppo DCA Soccavo siamo dovuti “emigrare” per curare i nostri figli o familiari e siamo stati e ancora siamo costretti ad affrontare situazioni inadatte per il trattamento di questo disturbo che non distrugge solo chi ne soffre ma coinvolge inevitabilmente l’intero nucleo familiare.

    Visto che ogni anno siamo dovuti ricorrere anche agli organi di stampa e radio locali per essere ascoltati, per “elemosinare” un nostro diritto, un diritto alla vita.

    Evidenziando che

    di DCA si muore e noi genitori non intendiamo più barattare la vita dei nostri cari con parole di rassicurazione che arrivano puntualmente a terapie interrotte e che persone con DCA hanno diritto alle cure.

    Diciamo no alle continue sospensione che avvengono puntualmente allo scadere di ogni anno. La salute viene prima del portafoglio, le persone vengono prima del denaro.

    I disturbi del comportamento alimentare sono patologie il cui significato è molto distante dall'immaginario collettivo. Sono patologie che annullano la persona. Compromettono drammaticamente ogni aspetto dell'esistenza e recano un grado di sofferenza che difficilmente è immaginabile da chi non le ha vissute. Non sono malattie narcisistiche, della moda o del buon tempo... purtroppo queste convinzioni rafforzano il guscio di solitudine in cui questi malati si trovano.

    Aiutaci firmando questa petizione i per una struttura che ha fatto e fa molto per i malati di DCA. Dai DCA si può star meglio, e spesso si può anche guarire... basta trovare la strada giusta...

    Per tutto quanto innanzi, il Gruppo Genitori DCA di Soccavo dell’Asl Na1 Centro chiede :

    1)certezza circa il prosieguo delle terapie somministrate dal Centro DCA di Soccavo;

    2)stabilità del Centro DCA di Soccavo;

    3)che nel territorio dell’Asl Na1 venga istituito stabilmente un centro semi-residenziale per la cura dei DCA;

    4)che nella Regione Campania venga istituita una struttura residenziale che si occupi di tali patologie.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.