Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • NO alla privatizzazione dei canili comunali di roma

  • firme
    0 / 10000

    Creata da
    Francesca Mazzara

  • petizione

    Con la deplorevole delibera del 22 maggio, partorita senza avvisare le parti in causa (a partire dall'associazione Avcpp che gestisce i canili municipali di Roma da 20 anni), la giunta del sindaco di Roma, Ignazio Marino, prevede la chiusura di 3 canili­-gattili capitolini su 6 e il depotenziamento di Muratella, il più grande canile-gattile di Roma, in favore di gare d'appalto che sparpaglierebbero i nostri randagi fra strutture private laziali, con costi maggiori e la pericolosa perdita di tracciabilità degli esemplari. (dall'articolo di M.D'Amico - la Repubblica)
    I canili comunali di Roma attualmente sono strutture aperte al pubblico ed ai volontari: qualunque cittadino può entrare e vedere le condizioni dei cani, i volontari hanno libero accesso ovunque, possono fotografare i cani, pubblicarli per sponsorizzarne le adozioni e chiunque può diventare volontario. La stessa trasparenza c'è nei canili convenzionati? dopo la chiusura per denuncia di canili lager a Roma come il Parrelli, è necessaria un'attenta verifica su dove finiranno questi cani... non era meglio ragionare su modifiche e messa a norma delle attuali strutture comunali, qualora necessario? In oltre, il personale attuale conosce la storia medica e psicologica dei cani che seguono da anni... che senso ha affidarli a chi deve partire da zero, col trauma che l'animale subirà? Dare in affidamento i cani con una gara d'appalto è pericoloso se si tiene presente la miglior offerta, perchè se vince chi propone il costo più basso per il mantenimento dei cani, sicuramente non fornirà assieme alle basilari spese di manutenzione-strutture ed alimentazione, altri servizi che hanno un costo più elevato. Oggi nei canili comunali lavorano professionisti come rieducatori, terapeuti, comportamentisti cinofili che lavorano sul recupero di cani mordaci, traumatizzati, sequestrati per maltrattamenti, affinchè possano anche loro essere poi dati in adozione ed avere una seconda vita.
    Firma. Non essere complice: anche i cani ed i gatti dei canili di Roma hanno diritto ad una vita degna ed al massimo delle cure.

  • Alvise Zucconi ha firmato la petizione 27 giorni fa
  • Gabriella Mangini ha firmato la petizione 28 giorni fa
  • Nicolò Dalla Via ha firmato la petizione 18 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.