Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • NO ALLA COMPRESENZA E ALLA SVALORIZZAZIONE DELL’ ITP

  • firme
    0 / 1000

    Creata da
    Mario Rossi

  • petizione

    Ho sempre pensato e tuttora penso che la compresenza dell’ ITP nella Scuola superiore non è mai servita a nulla se non a rovinare e ridicolizzare, ancor più di quanto già lo era, l' Istruzione pubblica Italiana e vi elencherò alcuni degli innumerevoli motivi:

    1) Essendo un Docente di laboratorio (ITP), la mia esperienza pluridecennale nella Scuola Italiana mi ha puntualmente confermato l’ inutilità della compresenza, fonte unicamente di conflitti fra i due docenti e, di conseguenza, di perdita d’ istruzione per gli alunni

    2) I colleghi di “teoria” (la stragrande maggioranza) credono erroneamente di avere loro soltanto la “gestione” della materia in ogni sua parte, per l appunto anche quella “pratica” che compete semmai all’ ITP !

    3) In questa ottica appena citata (direi più che altro cruda realtà!) l’ ITP viene derubato del suo ruolo e della sua funzione all' interno della Scuola e ciò è gravemente lesivo per un qualsiasi lavoratore in quanto è riconosciuto anche dalla Legge Italiana come reato di mobbing

    4) Articolo 2103 del Codice Civile: “ Il lavoratore deve essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto …”, cosa che i cari colleghi di “teoria” dimenticano puntualmente o fanno finta di non sapere! Questo non costituisce solo un reato punibile a norma di legge ma anche un grave danno morale ed etico per la categoria degli ITP il cui lavoro viene sminuito nella migliore delle ipotesi!

    5) Forse qualcuno si ricorderà che i primi docenti di laboratorio, ad es. C320, non erano in compresenza e tutto funzionava a meraviglia.
    Il termine “assistente” (impropriamente affibbiato ai docenti di laboratorio da qualche collega male informato) si sentiva SOLO per il personale non docente

    6) La compresenza ha creato e continua a creare solo confusione in quanto se non ci fosse stata non si avrebbero ingerenze tra le parti ma ognuno avrebbe chiaro quale sia il suo ruolo e il proprio lavoro da svolgere serenamente

    7) La compresenza, a mio parere, sarà sempre sbilanciata a favore della parte teorica. Questo succede per molte cause: orari sempre più ridotti (ci sono materie in compresenza di tre ore settimanali da 50 minuti), necessità di recuperare prove scritte, interrogazioni orali, incombenza degli scrutini con conseguente necessità di valutare (la teoria)….

    8) La scelta più saggia e anche la più semplice sarebbe stata quella di dare a ogni docente, facente parte del consiglio di classe, le sue ore di lezione da gestire in piena libertà e senza nessuna supervisione non richiesta di fantomatici docenti di serie A; ognuno ha il suo ruolo e le sue competenze cosa che il Ministero dell’Istruzione stranamente non è mai riuscito a comprendere.

    Firmare questa petizione significa quindi non solo liberarci dall’ ennesimo mostro burocratico che genera solo confusione e cattiva gestione del lavoro da parte dei docenti (tutti) nella Scuola pubblica Italiana ma anche restituire finalmente il GIUSTO RUOLO all’ ITP che per anni e anni è stato calpestato da colleghi che credevano erroneamente di essere docenti di serie A e da un sistema che nn ha fatto NULLA per cambiare le cose.

    Grazie per la collaborazione.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.