Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Modifica statuto Regione della Sardegna

  • firme
    0 / 10000

    Creata da
    Alessandro Culeddu

  • petizione

    La legge costituzionale 26 febbraio 1948, n.3, definisce lo Statuto speciale per la Sardegna, ove sono presenti, tra gli altri, tre articoli abrogati: Art. 12, Art. 28 e Art. 29; questi articoli se ridefiniti possono essere di estrema importanza per dare una nuova svolta al territorio sardo poiché esprimono la possibilità (ora accantonata) di rendere effettivamente speciale lo Statuto della Sardegna, rendendo l'intera isola, almeno parte di essa, zona franca (zona economica libera) che permetterebbe di godere di alcuni benefici tributari, come il non pagare dazi di importazione di merci o l'assenza di imposte.

    Gli articoli elencati precedentemente, ora abrogati ma presenti in leggenda nel testo, citavano:

    Art.12 - Il regime doganale della Regione è di esclusiva competenza dello Stato. Saranno istituiti nella Regione punti franchi (vedi leggenda [...]6 [...]7)

    [6] Comma abrogato dall'art.3, L. 13 aprile 1983, n.122. Il terzo comma così recitava: "Sono esenti, per venti anni, da ogni dazio doganale le macchine, gli attrezzi di lavoro ed i materiali da costruzione destinati sul luogo alla produzione ed alla trasformazione dei prodotti agricoli della Regione ed al suo sviluppo industriale."

    [7] Comma abrogato dall'art.3, L. Cost.31 gennaio 2001, n.2. L'articolo recitava: "Art.29 - L'iniziativa popolare di esercita mediante la presentazione di un disegno di legge da parte di almeno diecimila elettori."

    Questi articoli, se reinseriti ufficialmente nello Statuto della Regione Sarda, permetterebbero di usufruire dei diritti appartenenti alle regioni a statuto speciale, garantendo una rinascita della Sardegna attraverso lo sviluppo di nuove imprese le quali sarebbero incentivate dalla convenienza economica, aiutando quindi in maniera soddisfacente lo sviluppo del lavoro e della movimentazione economica.

    Permettiamo quindi all'isola di riavere il suo originale Statuto puntualmente studiato per aiutare i sardi.

    Firmiamo almeno in 10 mila, così com'era descritto all'inizio nell'Art.29, e esercitiamo i nostri diritti attraverso un'iniziativa popolare.

  • Luigi Cordeddu ha firmato la petizione 15 giorni fa
  • Alessandro Culeddu ha firmato la petizione 17 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.