Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Magistrati ma precari: un'anomalia tutta italiana

  • firme
    0 / 5000

    Creata da
    silvia rita

  • petizione

    Ci sono più di 4.000 professionisti tra giudici e pubblici ministeri che si occupano da anni nei nostri tribunali del 90% delle cause "minori" ma anche più comuni come ad esempio, in campo penale, dei furti, delle truffe, delle lesioni, delle minacce, dello stalking e in campo civile dei contratti, del risarcimento dei danni, dei pignoramenti, delle liti condominiali, dei sinistri stradali del rilascio dei beni. In udienza sono magistrati a tutti gli effetti e garantiscono la tutela dei diritti dei cittadini "In nome del popolo Italiano", ma in sostanza, terminata l'udienza, per il nostro Stato sono lavoratori sconosciuti. Sono i magistrati "onorari", veri e propri lavoratori precari della Giustizia che da anni, in silenzio e a costo di sacrifici anche personali, garantiscono la funzionalità della Giustizia. Il loro compito è difendere i diritti di chi è vittima di ingiustizie, ma sono già loro stessi ad esserlo. I magistrati onorari infatti non hanno diritto alla malattia, alla maternità, alla pensione, alle ferie, ma solo ad un gettone di presenza (73 euro per udienza che a volte supera le otto ore). L'attuale Ministro in carica ha promesso una riforma organica della categoria entro giugno.

    Chiediamo pertanto che l'annunciata riforma, faccia terminare, una volta per tutte, questa anomalia tutta italiana e riconosca ai magistrati onorari gli elementari diritti di qualunque lavoratore garantiti dalla nostra Costituzione.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.