LaSalvaguardiadellOspedaleSFrancescoDassisidiOlivetoCitra

Petizione creata da:

Attilio Perciabosco e diretta a Scopri di più

Firme 0

Obiettivo 5000

FIRMA

LaSalvaguardiadellOspedaleSFrancescoDassisidiOlivetoCitra

CHE le scelte proposte dalla Regione Campania appaiono non tener conto delle peculiarità dell’Ospedale di Oliveto Citra, dal momento che esso rappresenta il punto di riferimento in un territorio caratterizzato: da una “interprovincialità” essendo punto di incontro delle province di Salerno ed Avellino, al confine, peraltro, con la Regione Basilicata, in una zona classificata dalla Protezione Civile quale “zona rossa” per alto rischio idrogeologico e sismico, come testimoniato dal disastroso terremoto del novembre 1980; da una distribuzione geografica dei centri abitativi talora lontani dalle direttrici stradali più importanti (S.S. 91 “Fondo Valle Sele” e Autostrada A3 SA-RC); la mancanza di altre strutture sanitarie pubbliche che private convenzionate, che potrebbero rappresentare un’alternativa per l’utenza; un considerevole afflusso turistico connesso alla presenza di zone termali, nonché a pellegrinaggi religiosi verso importanti santuari; la presenza di ben quattro aree industriali; CHE, peraltro, in seguito alla recente trasformazione dell’ospedale di S. Angelo dei Lombardi (AV) in struttura riabilitativa ed alla dismissione dalla rete di emergenza del P.O. di Bisaccia (AV), e del P.O. di Pescopagano (PZ) il P.O. di Oliveto Citra è diventato il punto di assistenza ospedaliera anche per le popolazioni dell’Irpinia e del Potentino; RITENUTO che le ineludibili esigenze di contenimento dei costi e di razionalizzazione della spesa pubblica non debbano rappresentare una compromissione degli standard di qualità dei servizi, soprattutto in un settore delicato come la sanità che incide direttamente sul diritto alla salute dei cittadini, tutelato dall’art. 32 della Costituzione; CHE, inoltre, la soppressione dell’U.O. di Ostetricia e Ginecologia determinerebbe un aumento sensibile della mortalità neonatale e materna per i parti a rischio o in fase espulsiva. CHE il necessario e non più rinviabile riequilibrio finanziario della gestione non può e non deve tradursi tout court ad una mera valutazione della somma dei costi, ma, al contrario, occorre perseguire una politica sanitaria che sappia dedicarsi alla salute della persona in difficoltà e, proprio perché in tali condizioni, sminuita di forza contrattuale nei confronti della società; EVIDENZIATO, inoltre, sotto un profilo economico-finanziario, che il bilancio dell’Ospedale di Oliveto Citra non ha mai presentato situazioni di squilibrio; CHE il Piano di razionalizzazione della rete Ospedaliera deve anche tenere in debito conto le caratteristiche orografiche del territorio, per lo più montuoso, con i connessi problemi di collegamento, nonché la mancanza di strutture sanitarie pubbliche e private convenzionate sul territorio dell’Alta Valle del Sele, del Tanagro, di consistente parte dell’Irpinia e del Potentino settentrionale, appartenenti al bacino di utenza dell’Ospedale di Oliveto Citra; CHE gli enti locali del comprensorio, gli operatori del settore sanità, ed autorità religiose, attraverso la sottoscrizione del presente documento, proposto dall’Assessore alla Sanità del Comune di Oliveto Citra, ritengono di manifestare le esigenze di salvaguardia dell’Ospedale di Oliveto Citra;

Condividi su:

Petizioni simili

LaSalvaguardiadellOspedaleSFrancescoDassisidiOlivetoCitra 25/10/2010 | firmiamo.it

firmiamo.it è un marchio commerciale di Media Asset spa copyright 2010 - 2024

P.IVA 11305210012
Azienda certificata ISO 27001 numero: SNR 11572700/89/I
Azienda certificata ISO 9001 numero: SNR 59022611/89/Q

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.
Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.
Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.
Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.