Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • #iosonosport - Petizione per il Diritto allo Sport

  • firme
    0 / 10000

    Creata da
    Io Sono Sport

  • petizione

    #iosonosport è un movimento che nasce spontaneamente dal passaparola tra atleti di fama nazionale ed internazionale, dirigenti, tecnici, gestori di impianti e sportivi in generale in difesa del Diritto allo Sport e promosso da CIGISport (Comitato Italiano Gestori Impianti Sportivi). E’ sostenuta anche da personaggi del mondo dello spettacolo e della musica che riconoscono il valore insindacabile dello Sport. E’ un movimento apartitico formato da professionisti del settore che pretende di essere ascoltato dal Governo italiano in merito alla gestione del mondo dello sport in relazione alla pandemia da COVID-19. Il mondo sportivo rappresenta il 3% del PIL del paese e negli ultimi DPCM è stato penalizzato oltremodo rispetto al suo reale valore e senza nessun sostegno di carattere scientifico relativo al contagio da COVID-19. Chiediamo: 1. Che sia valutata l’immediata riapertura dei centri e degli impianti sportivi nelle “zone gialle” del paese. 2. Che il Governo riconosca il “Diritto allo Sport” come diritto essenziale dell’uomo e dello sviluppo della sua personalità. Lo Sport è essenziale per le decine di milioni di italiani che lo praticano e per quelli che di sport vivono. 3. Che il Governo riconosca un ruolo attivo ai veri rappresentanti del mondo dello sport nella gestione operativa sia dell’emergenza sia della futura riapertura. Il mondo dello sport che ha sempre fatto del rispetto una propria bandiera non può accettare di essere considerato con sufficienza e supponenza da nessuno. 4. Adeguato sostegno economico. Non c’è vera integrazione e vera inclusione senza sostegno economico. Per evitare che le periferie debbano veder chiudere le proprie palestre e centri sportivi di riferimento (magari in qualche caso acquisiti per due soldi da multinazionali) bisogna: Che il Governo approvi finanziamenti a fondo perduto per l’intero settore per 500 milioni di euro da distribuire alle società seguendo criteri oggettivi concertati con le organizzazioni rappresentative del mondo dello sport. Che il Governo investa risorse su bonus palestre anziché finanziare bonus monopattini 5. Che il Governo riconosca la figura dell’imprenditore sportivo e del lavoratore sportivo alternativo alla figura del lavoratore dipendente. La legalità e la trasparenza non si raggiungono attraverso la complicazione delle procedure, l’aggravio dei costi di gestione o l’inasprimento delle pene ma attraverso la costruzione di un sistema semplice e agile che chiarisca i diritti e i doveri di tutti senza ambiguità.

  • Mauro Mostarda ha firmato la petizione 10 giorni fa
  • Sofia Lunghi ha firmato la petizione 14 giorni fa
  • Federico Tomassetti ha firmato la petizione 17 giorni fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.