Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • IO NON MI ARRENDO

  • firme
    0 / 1000

    Creata da
    Claudia Fusaro

  • petizione

    L’associazione ENPA di Galatina e tutte le Associazioni di volontariato della provincia di Lecce, chiedono cortesemente di voler prestare la necessaria attenzione a quanto sta avvenendo a Galatina.

    La gestione dei canili del territorio, infatti, è oggetto di un bando per il nuovo affidamento delle strutture, la cui presunta trasparenza sta dando adito a numerose perplessità. Sono in gara due realtà dai requisiti fortemente contrapposti: da un lato l’ENPA locale già citata, radicata sul territorio, e il cui lavoro volontario di cura e assistenza dei cani è riconosciuto da più parti come privo di lucro e totalmente a favore del benessere degli animali; dall’altro l’ANTA onlus di Massafra, che si candida come raggruppamento di imprese con un soggetto privato campano, gestore di un megacanile a Ottaviano (NA) e impegnato nel coordinamento di attività imprenditoriali aventi come destinatari gli animali da affezione.

    In Commissione giudicatrice, una dirigente ed un funzionario comunale, operanti in settori sottoposti alla competenza dell’Assessore avente delega al Randagismo, Roberta Forte, i cui rapporti di conoscenza e sostegno con la responsabile dell’ANTA di Massafra, Maria Voltino, di cui vi sono prove certe (si allega copia di un post FB dove la sig.ra Forte, vicesindaco ed assessore al randagismo del Comune di Galatina, nei giorni successivi all’indizione del citato bando esprime parole di incoraggiamento nei confronti della sig.ra Voltino, che guarda caso risulta essere la partecipante insieme al privato, alla gara sopracitata) ciò fa sollevare molti dubbi in merito alla regolarità della procedura di selezione.

    Sono in gioco anni di sacrificio puro e autentico, che hanno visto l’ENPA di Galatina e tutti i suoi volontari affrontare ogni genere di difficoltà, emergenza, disagio.

    Solo da qualche mese nel nuovo canile di Galatina è stato possibile accogliere i cani sottratti al lager di Noha, e la struttura è stata resa un luogo accogliente e funzionale, dove si lavora agevolando le adozioni e contribuendo a diffondere una cultura di rispetto e amore verso gli animali. Ora, giungono da altre province, e addirittura da fuori regione, soggetti che in modo bizzarro mescolano le finalità prive di lucro di una onlus a quelle imprenditoriali di una società, e le cui intenzioni di gestione non distano molto, nei modi, da una vera e propria finalità di “accaparramento”.

    Per questo, l’ENPA di Galatina e tutte le Associazioni di volontariato della provincia di Lecce, sono impegnate, in queste ore, nella divulgazione corretta dei fatti, e nella richiesta già inoltrata al Sindaco di Galatina finalizzata all’annullamento del bando con indizione di una nuova gara conforme ai principi normativi della Legge regionale n.4/2010 art.45 (che esclude i soggetti privati dalla gestione delle strutture pubbliche), richiesta a cui tutti i cittadini possono unirsi scaricando il messaggio dal gruppo Facebook “IO NON MI ARRENDO” e contribuendo a inviarlo e a diffonderlo.

    Coordinamento Provinciale Associazioni Animaliste Lecce.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.