Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • In difesa dei diritti delle future mamme triestine

  • firme
    0 / 1000

    Creata da
    Cristina Vascotto

  • petizione

    All'ASS 1 Triestina ed all'Assessore Salute, Integrazione Socio-Sanitaria, Politiche Sociali e Famiglia della Regione FVG.

    A partire dal mese di dicembre 2014, l'Ospedale Burlo Garofolo ha cambiato la sua politica sull'anestesia epidurale.

    Con nostra sorpresa abbiamo scoperto che alle future mamme viene richiesto di prevedere in anticipo se fare o meno ricorso all'epidurale durante il parto, cosa peraltro che qualunque medico del settore non può prevedere a priori, dato che dipende dall'andamento di travaglio e fase espulsiva.

    Infatti nel caso in cui la futura mamma faccia ricorso all'epidurale, allora non dovrà pagare alcun ticket per gli esami del sangue e la visita anestesiologica: se invece non farà ricorso all'epidurale dovrà sborsare 61 Euro per coprire le spese.

    Crediamo che sia nell'interesse degli stessi anestesisti evitare di operare "in urgenza" e raccogliere i dati anamnestici delle partorienti in anticipo anche per poter operare un parto cesareo d'urgenza in massima sicurezza, così come è un diritto della futura mamma decidere all'ultimo momento se ricorrere all'anestesia oppure no, senza vedersela negata perchè manca il quadro anamnestico.

    Ci sembra strano, visto che dal 2013 il Ministero della Salute ha sancito il diritto per le future mamme ad avere l'epidurale in tutti gli ospedali italiani nell'arco delle ventiquattro ore, che lo stesso diventi un obbligo per la partoriente, pena il pagamento di un'ammenda.

    Oltretutto questa appare una palese violazione del mandato dell'ASS.1 Triestina di promuovere la salute delle persone ed il diritto di ciascuno a fare scelte consapevoli ed informate.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.