Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • contro rifiuti tossici sepolti in italia

  • firme
    0 / 2000

    Creata da
    C. R.

  • petizione

    Il PIÙ GRANDE AVVELENAMENTO DI MASSA IN UN PAESE OCCIDENTALE ,LA PIÙ GRANDE CATASTROFE AMBIENTALE A "PARTECIPAZIONE PUBBLICA"

    Carmine Schiavone, ex boss del clan camorristico dei Casalesi ed ora pentito, ha fatto nuove e importantissime rivelazioni sui rifiuti tossici. A Il Secolo XIX ha detto: “Scavate anche in Liguria, a Genova, o in altri siti del nord dove ci sono discariche”, puntando il dito non solo contro la criminalità organizzata, ma anche servizi segreti e poteri economici. Le discariche illegali, dunque, non sarebbero solo al sud, nella cosiddetta Terra dei Fuochi: “Tutti i rifiuti che hanno prodotto al nord dove li hanno smaltiti?”. Un po’, spiega, “li hanno sotterrati sotto le Alpi, ma poi gli altri rifiuti? Quelli in Lombardia o in Piemonte o nella zona industriale di Genova o a La Spezia?”.

    Il pentito racconta: “Io lavoravo nella mia zona e posso dire con certezza dove sono interrati i rifiuti campani”. “E’ da 60 anni – ribadisce durante l’intervista – che le mafie stanno al Nord, come a Milano così a Genova. Controllate Genova”.

    Schiavone racconta che i servizi segreti consentivano non solo di scaricare i rifiuti tossici, ma anche “smistavano anche armi, smistavano all’estero attraverso navi nei vari porti”. “Noi – racconta – lavoravamo con Eurocem a Napoli, Salerno e Gaeta, dei traffici in quei luoghi ne sono sicuro… ma sapevo che stavano anche ai porti del nord e all’estero attraverso navi”.

    L’ex boss accusa soprattutto le istituzioni corrotte: “Nella zona nostra, ad esempio, mio cugino guadagnava 1,2 mld ma lui era il braccio. Le menti vere erano l’avvocato Cipriano Chianese, Gaetano Cerci e il piduista Licio Gelli, che aveva amicizie importanti”.

    “L’Arpa invece era in mano alla mafia” per questo non hanno mai denunciato e omettevano. I veri “nemici dello stato poi sono all’interno della Dda”.

    continua su: http://www.fanpage.it/schaivone-rifiuti-tossici-sepolti-anche-in-liguria/#ixzz2t0Udye9x

    http://www.fanpage.it

    Molti non immaginano l'entità del problema, i danni che stiamo subendo e le gravi conseguenze per la salute. Abbiamo denunciato ogni Istituzione competente, informiamo tutti. Denuncia anche tu firmando la petizioneil fenomeno per anni era stato ampiamente sottovalutato da tutti.Invece rappresentava un vero e proprio "sistema criminale" su vasta scala ben più esteso e grave di quanto erroneamente descritto in precedenza.La pratica criminale di smaltire o riciclare i rifiuti speciali bruciandoli, oramai va avanti da molti, troppi anni. Lo abbiamo documentato tutti i giorni con foto e video, denunciando questo scempio a ogni istituzione politica e giudiziaria. Sono trascorsi diversi anni. Tuttavia, senza che nulla sia realmente cambiato! Inizia così, un’altra stagione di roghi, fumi tossici e di chissà quanti altri veleni. Si continua come se nulla fosse. Sempre negli stessi luoghi. Spesso sentiamo parlare di cancro, ma a cosa serve curare i tumori o donare soldi alla ricerca, se nessuno si occupa concretamente della nostra prevenzione primaria?

    Basta, ci stanno avvelenando!

    firma anche tu la petizione se ci tieni alla tua salute e a quella dei tuoi figli !!!

  • ANGEV-PRO.CIV. Sede Operativa ha firmato la petizione 2 giorni fa
  • Matteo Barbanera ha firmato la petizione 13 giorni fa
  • agnese brandone ha firmato la petizione 23 ore fa

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.