Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • COMBATTERE LE MAFIE CON L'ESERCITO

  • firme
    0 / 100000

    Creata da
    Falco Bors

  • petizione

    Dalle varie relazioni ( di procuratori, reporter, testimoni di giustizia, parenti delle vittime ecc.) viene fuori un quadro preciso delle organizzazioni criminali che “governano” il nostro Paese.

    Descrizioni, talmente, dettagliate da consentire a chiunque (basta una, semplice, ricerca su Internet) di individuare le varie aggregazioni che operano, in modo indisturbato, su tutto il territorio nazionale.

    Si conoscono:

    - generalità, soprannomi, volti di “Capi Clan” e di esponenti delle varie “ Famiglie ”

    - luoghi precisi in cui opera, in modo indisturbato, l’illecito.

    Il più delle volte, gli ONESTI sono costretti a subire, a proprio danno, i soprusi e le violenze.

    Obbligati all’omertà, poiché poco tutelati dalle Istituzioni e per paura di spiacevoli ripercussioni.

    Costretti a pagare, tangenti o a chiudere le proprie attività commerciali.

    Molte famiglie, ancora, vedono circolare, impuniti, gli assassini dei propri cari.

    Pertanto

    per far fronte a questo cancro, che soffoca il nostro Paese in tutti i settori,

    che distrugge la vita di chi non si piega a determinati "codici"

    e per rispetto di chi ha perso la vita, con la speranza darne a noi tutti una migliore

    si richiede

    alle Istituzioni Politiche competenti DI COMBATTERE QUESTO MALE con:

    - la presenza costante di Militari, del nostro esercito, nelle zone a rischio, ovvero in quelle aree contaminate da associazioni criminali ( Mafia, 'Ndrangheta, Camorra, Sacra Corona Unita) .

    - controlli delle suddette aree, assidui e a rotazione ( ovvero affidati a forze di polizia, carabinieri e finanza che non risiedono nei contesti incriminati).

    Falco Bors

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.