Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • CHIEDIAMO AL SINDACO DI MODICA DOVE SONO 23 CANI SPARITI

  • firme
    0 / 5000

    Creata da
    Daniela macchiavelli

  • petizione

    CHIEDIAMO al sindaco dove sono spariti i 23 cani prelevati a Modica.

    Siamo a chiedere di chiarire il grave fatto avvenuto la notte del 20 febbraio presso il canile sanitario del Comune di Modica , Ci riferiamo ai 23 cani prelevati 15 con chip e 8 senza chip come da nota diffusa dai volontari del canile il giorno seguente su Facebook.
    E’ noto che i cani dovevano partire tutti regolarmente chippati il sabato , ma sono stati prelevati la notte dalla persona incaricata dal sindaco per il viaggio.
    Il benessere animale e’ un atto di civilta’, un dovere verso creature indifese e incapaci di parola.
    Noi tutti , Lei quale Sindaco e proprietario di queste creature, siamo chiamati alla loro tutela per questo le chiedo di fare chiarezza ad onor di verita’ sull’intera oscura vicenda . I volontari hanno pubblicato appelli disperati di aiuto ed io ho accolto la loro richiesta. Spero e credo che Lei abbia a cuore la vita delle sue creature e voglia porre fine a questo drammatico evento dando risposte sulla destinazione dei 15 cani chippati regolarmente e prelevati dalla staffettista incaricata, e sugli 8 prelevati la stessa notte da ignoti senza chip per i quali e’ stata sporta regolare denuncia .
    Certa che il bene di questi sventurati animali sia anche una sua priorita’ attendo fiduciosa una risposta.
    Grazie per la cortese attenzione.

    Allego Comunicato de I Volontari del Rifugio Sanitario di Modica (RG) riguardo i fatti della notte 20/21 Febbraio 2014

    25 febbraio 2014 alle ore 0.47

    I cani chippati sono stati prelevati da chi ha la convenzione due giorni (la notte tra il 20 e il 21 Febbraio) prima dalla data ufficiale (prevista per il 22 Febbraio), senza preavviso e per motivi che saranno chiariti, destinazione canili al nord, destinazione che deve essere comunicata anticipatamente alle istituzioni e che ci ha trovato impreparati su tutto. Attendiamo comunicazione. Nella stessa notte, ignoti hanno portato via 8 cani non chippati senza scasso ne forzature, è su questo che si concentreranno le indagini e controlli incrociati. E' nostro dispiacere comunicare che tutti, volontari e istituzioni, siamo rimasti spiazzati dalla partenza anticipata senza avere alcuna notizia, seppur autorizzata in quei giorni. Arrivare in canile, appuntamento fissato con istituzioni e veterinario per chippatura e volontari sempre disponibili, non trovare 23 cani, cercare news senza ricevere alcuna risposta e "gridare" al furto è il minimo che andava fatto. Viste le continue richieste di informazioni, supposizioni, e dubbi circolati sull'operato di Noi Volontari, purtroppo di fronte ad un fatto così grave e serio non riteniamo opportuno esporre opinioni pubbliche sull'accaduto, se non chiarire alcune cose sul rifugio sanitario e sui volontari rappresentati da questo profilo. Noi Volontari all'interno del rifugio sanitario abbiamo l'obbligo etico e morale di gestire al meglio la struttura, nelle condizioni ottimali e a garanzia del benessere dei cani ospitati, sia all'interno che al momento delle partenze pretendendo le destinazioni (come da legge) prima della partenza e tutte le info necessarie a destinazione.



    Non siamo ne complici ne omertosi, ci siamo trovati impreparati (e shockati) dalla partenza anticipata la notte prima delle chippature per le modalità e la tempistica. Come voi, anche noi volontari (ignari e non informati della partenza anticipata) pretendiamo di sapere le destinazioni curate dalla parte staffettista a cui il comune ha affidato la convenzione e ci sentiamo offesi e lesi nel non ricevere una risposta sulle destinazioni dei cani chippati in causa. Su come è stato possibile tutto ciò, su chi ha collaborato alla partenza, sulla regolarità o completezza dei documenti, anche se non a noi volontari, a qualcuno dovrà comunque essere riferito. Ma è sicuro che, viste le ombre dell'accaduto non sarà più nulla lasciato al caso, la situazione è talmente delicata che speriamo tutti possano mettersi a disposizione e a comprendere che in questo momento la strada della cautela è la più giusta da seguire, all'interno e fuori dal rifugio. Con il comune stiamo cercando di garantire maggiori controlli sulla struttura. Riguardo il furto dei cani non chippati (accertato la stessa notte della partenza), ribadiamo, è l'unico argomento che non possiamo commentare ne affrontare, lo faranno le autorità.



    Concludiamo dicendo che tutte le precauzioni adottate prima di questa partenza e per le prossime sono e rimangono a garanzia di una reputazione che noi Volontari reputiamo ottima e ci dissociamo da qualsiasi eventuale pratica coperta da ombre. E' stata fatta regolare denuncia, è il minimo, abbiamo subito un furto, quindi regolare denuncia e tutte le precauzioni che ci hanno imposto, visto che non c'è ne scasso ne forzatura. Essere Volontari non vuol dire essere a casa propria, gli accessi e le presenze vanno documentate e autorizzate nelle ore di apertura. Per i cani con chip esiste una lista pubblica, quindi attendiamo tutte le informazioni sulla partenza e sulle destinazioni da comunicare per legge in anticipo dalla parte staffettista (la signora Letizia Trovato). Sono atti pubblici, finanziati e convenzionati pubblicamente, quindi attendiamo, all'Asp è stato accertato che il passaggio dei chip obbligatorio non è ancora stato effettuato, obbligatorio per legge e da comunicare per sapere le destinazioni e le strutture che intestano la nuova proprietà poi in attesa di adozioni.



    L'argomento sarà affrontato fin quando non avremo risposte e speriamo che le autorità riescano a rintracciare i cuccioli non chippati (il link delle foto dei cuccioli non chippati rubati:

    Nota FB: www.facebook.com/rifugiosanitario.modica/media_set?set=a.1426654597575225.1073741836.100006920951889&type=3)

    EVENTO mail bombing: https://www.facebook.com/events/713868948665901/713903485329114/?notif_t=like

    Cordialmente

    I Volontari e i cittadini che vogliono trasparenza

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.