Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • bomb jammer per il pm NINO DI MATTEO

  • firme
    0 / 20000

    Creata da
    Gian Scialpi

  • petizione

    Al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi

    Al Ministro degli Interni Angelino Alfano

    Al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Domenico Minniti (Autorità delegata per la Sicurezza della Repubblica)

    Da diversi mesi il PM della DDA di Palermo Nino Di Matteo è sotto grave minaccia di morte.

    Si dice che la protezione sia stata innalzata a livello di allerta massimo. Intanto sappiamo l' esplosivo è già a Palermo, pronto per uccidere il Dott. Nino Di Matteo e gli uomini della sua scorta.


    Noi però non siamo convinti che si sia davvero fatto il massimo per la loro sicurezza. Ci risulta infatti che una importante precauzione debba essere ancora autorizzata e applicata : equipaggiare il convoglio di scorta con un dispositivo “Bomb Jammer”.

    Non accetteremo che vengano addotte motivazioni sanitarie al diniego dell'utilizzo dello Jammer. In pratica: si utilizzerebbe il principio di precauzione per gli eventuali effetti sulla salute a lungo termine, pazienza se poi tale dispositivo consentirebbe di salvare loro la vita nell’immediato!! Non a caso, SAREBBERO LE STESSE MOTIVAZIONI DELLA RISPOSTA A GIOVANNI FALCONE, il quale fece la stessa richiesta già 21 anni fà. Sappiamo che se Falcone avesse avuto il dispositivo da lui richiesto, quantomeno non avrebbero potuto ammazzarlo in quel modo.

    Le sue emanazioni di un Bomb Jammer sono paragonabili a quelle di tanti oggetti comuni che quotidianamente ci circondano: cellulari, wifi, ricetrasmittenti, segnali tv, ecc.

    Infatti è uno strumento largamente usato dalle forze dell'ordine nel mondo ed in Italia dove è necessaria l'autorizzazione per usarlo.

    NOI NON VOGLIAMO ALTRI MARTIRI! NON VOGLIAMO COMMEMORARE ALTRI MORTI! SI FACCIA ORA QUELLO CHE POI SI DIREBBE SI SAREBBE POTUTO FARE! BASTA STRAGI. EVITARE UNA STRAGE SI PUO'. SI DEVE.
    Per quanto siamo consapevoli degli innumerevoli strumenti di morte in dotazione a chi ha interesse ad eliminare chi lavora per la Verità e la Giustizia.
    La responsabilità di una mancata protezione ricadrà sul Governo e su ogni altra istituzione preposta alla concessione dell’autorizzazione all’utilizzo del Bomb Jammer.
    21 anni fa le stragi di Falcone, Borsellino e delle loro scorte avvennero solo dopo che furono isolati. Noi non permetteremo che questi uomini vengano lasciati soli.
    NOI RITENIAMO CHE CHI OGGI, AVENDO RESPONSABILITA' DI GOVERNO FA FINTA DI NIENTE, CHE E’ IL VERO PERICOLO PER L'INCOLUMITA' DI NINO DI MATTEO E DEI SUOI UOMINI, SIA GIA' DA SUBITO SUL BANCO DEGLI IMPUTATI, QUALE MANDANTE ED ESECUTORE IN CONCORSO DI QUANTO POTRA' ACCADERE O, COME DICE PIU' DI QUALCUNO, ACCADRA'.

    CHIEDIAMO

    che venga disposta subito la dotazione e l’utilizzo del Bomb Jammer a Nino Di Matteo ed alla sua scorta. Immediatamente!!! E che, lo stesso, diventi utilizzabile da qualunque servitore dello Stato che dovesse trovarsi nelle medesime condizioni di rischio.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.