Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Antigronda

  • firme
    0 / 5000

    Creata da

  • petizione

    [b]COMITATO ?ANTIGRONDA VALPOLCEVERA? Aderente al COORDINAMENTO COMITATI DEL PONENTE Rif. Comitato Artigianale Valpolcevera ? Via Fillak51/1 ? Genova Rivarolo e-mail: antigronda@yahoo.it http://www.antigronda.splinder.com[/b] [b]? Gli abitanti della zona di Via Porro, Via Campi, Via Fillak, ecc..[/b] Che dovrebbero abbandonare le loro case in un numero ancora da definire ma che è certamente più alto di quanto i mezzi di informazione non dicano, RESPINGONO ogni ipotesi di allontanamento forzato dal loro quartiere senza averne prima discusso e valutato le conseguenze con le Istituzioni. [b]? Gli abitanti della zona di Certosa, di Campasso, Rivarolo sud e Sampierdarena Nord [/b] Vale a dire i ?fortunati? che non saranno forzatamente allontanati dalle loro abitazioni e che si troveranno a vivere una decina di anni di cantiere, rumore, polvere, disagidi ogni genere per trovarsi a un passo da casa ad opera ultimata, un mostro più grande dell?attuale, più inquinante, con un quartiere monco dove i servizi e la sicurezza saranno più carenti di adesso, DICONO NO a chi vuole rovinare la salute della gente per accontentare i potenziali economici di Porto e Autostrade. [b]CHIEDIAMO[/b] [b]? DI PRIVILEGIARE SERIAMENTE LO SVILUPPO VERROVIARIO DEL NODO GENOVESE.[/b] Già adesso se adeguatamente sfruttata e favorita, la ferrovia è in grado di dare risposte notevoli alle esigenze del Porto e ancora più lo potrebbe fare se venissero operati gli interventi che attendono da anni la loro attuazione. [b]? DI RIPROGETTARE, IN UNA LOGICA DI PROGRAMMAZIONE A LUNGO TERMINE DELLA MOBILITA? GENOVESE E LIGURE, LA GRONDA COME UNA SORTA DI TANGENZIALE[/b] che deve avere un percorso lontano dai quartieri cittadini con il giusto equilibrio di viadotti e gallerie per salvaguardare il verde dell?Appennino e l?ambiente inteso come paesaggio dopo aver, in questo modo, salvaguardato l?ambiente cittadino inteso come salute e vivibilità delle popolazioni. [b]? DI DECLASSARE L?ATTUALE TRATTA AUTOSTRADALE VOLTRI ? GENOVA OVEST AD AUTOSTRADA REGIONALE O A TRATTA DI SCORRIMENTO URBANO VELOCE,[/b] esente da pedaggio, come accade nelle principali città europee, mantenendola comunque in efficienza per snellire il traffico urbano e quello extraurbano leggero affiancata dalle tanto richieste ?strada a mare? e ?tunnel subportuale?. [b]? DI GARANTIRE, QUALORA SI ADDIVENISSE ALLA COSTRUZIONE DELLA ?GRONDA?, I SEGUENTI ASPETTI:[/b] o Adeguati indennizzi economici per assicurare una ricollocazione abitativa autonoma o Individuazione ?mirata? dei siti ove realizzare gli immobili, in sostituzione di quelli che verranno demoliti, nella logica di mantenere, soprattutto per la numerosa popolazione anziana residente, la socialità esistente.

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.

Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.

Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.