Dal 2007 il primo sito di petizioni italiano 12.151.633 firme raccolte

  • Aiutiamo il mondo

  • firme
    0 / 1000000

    Creata da
    julie bologna

  • petizione

    Una conseguenza dei cambiamenti climatici è lo SCIOGLIMENTO dei GHIACCIAI che, se non verrà al più presto fermato da drastici provvedimenti coordinanti a livello mondiale, innalzerà il livello dei fiumi e dei mari creando un effetto a catena. Questo è ciò che si prevede come conseguenza dello scioglimento dei ghiacciai:

    Lo scioglimento dei ghiacciai ha come conseguenza l'innalzamento delle acque e in tutto il mondo i Governi si stanno attrezzando per evitare la catastrofe che spazzerà intere città costiere. In Germania è stato raggiunto un livello di concentrazioni di Co2 nell'atmosfera per cui il livello del mare è destinato a salire di 25 metri entro i prossimi 2000 anni! E se 7 metri sarebbero bastati per inondare la nostra Venezia, cosa potranno fare i 25 metri prospettati? Tra le città con questa terrificante sorte c'è anche l'amata Grande Mela che, come tante altre città del nord-est degli USA e del Canada è minacciata dallo scioglimento dei ghiacci della Groenlandia. Secondo un nuovo studio, considerando che il ghiaccio si sciolga a moderata velocità, entro il 2100 il livello delle acque si innalzerà di decine di metri, uccidendo milioni e milioni di abitanti di metropoli che non saranno mai più quelle che sono oggi, ammesso che ci saranno ancora!I POLI. In queste regioni si prevede un impatto rapido ma profondo che causerà molti cambiamenti sia dal punto di vista geografico che da quello caratteristico;

    L' EUROPA. Le regioni mediterranee saranno quelle maggiormente vulnerabili. Aumenteranno le differenze di clima tra nord e sud e al sud ci sarà meno disponibilità di acqua dolce con estati più lunghe. La maggioranza dei ghiacciai scomparirà, aumenterà il livello dei fiumi e il rischio di inondazioni. In Italia il mare ingoierà le zone costiere formate da lagune e dalle foci dei fiumi. A Sud e a Est diminuirà la produttività mentre al nord ci saranno temperature miti favorevoli alle colture agricole;

    I TROPICI. Le regioni che verranno più colpite saranno quelle tropicali che risentiranno della diminuzione delle produzioni agricole, dell' acqua disponibile e a una maggiore esposizione alle malattie. Gli eventi meteorologici estremi una volta concentrati nelle zone caraibiche si estenderanno anche in altre regioni del mondo;

    I TIMORI PER LA SALUTE. Si teme che l'aumento delle ondate di caldo spesso accompagnate da maggiore umidità e inquinamento metteranno a rischio la vita di molte persone;

    GLI EFFETTI POSITIVI. Alle medie latitudini favorirà l'agricoltura; diminuiranno così le morti per freddo e di conseguenza i costi economici per i riscaldamenti. L'aumento delle precipitazioni favorirà le regioni che soffrono di siccità e le foreste.

    come evitare tutto ciò ? Innanzitutto cominciamo a ridurre le nostre emissioni di CO2 comprando alimenti a Km zero, evitando l'uso della macchina e dei mezzi a motore per quanto possibile e preferendo la bicicletta o i piedi, convertendo la nostra automobile a GPL, installando un impianto fotovoltaico o solare termico...


    Cerchiamo di sostituire le lampade ad incandescenza con quelle elettroniche a risparmio energetico, limitiamo i consumi elettrici e idrici per quanto possibile...la fonte energetica più grande da sfruttare è il risparmio.

    Poi invogliamo gli altri a farlo...le buone intenzioni non devono morire in casa nostra.

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.